Progetto "Nonsolodoposcuola"
presso l'Istituto Contavalle in Via Garzarolli n.131 a Gorizia

Il progetto “Nonsolodoposcuola” è nato nel 2012 su iniziativa dell’associazione famigliare “La Ginestra” Onlus, e si occupa di sostenere allievi dalla scuola primaria e secondaria di primo grado nello svolgimento di attività di tipo didattico. Si è prevista, per tali finalità, la dotazione Il progetto “Nonsolodoposcuola” è nato nel 2012 su iniziativa dell’associazione famigliare “La Ginestra” Onlus, e si occupa di sostenere allievi dalla scuola primaria e secondaria di primo grado nello svolgimento di attività di tipo didattico. Si è prevista, per tali finalità, la dotazione di attrezzature, strumenti e supporti didattici specifici per le varie attività formative, educative e laboratoriali indirizzate agli studenti e anche alle loro famiglie.

Le attività di Nonsolodoposcuola si svolgono presso l'Istituto Contavalle in Via Garzarolli n.131 a Gorizia .
Tutte le attività fornite ai ragazzi e alle loro famiglie sono gratuite.
Per informazioni: cell. 3454630318

 

BISOGNI AI QUALI RISPONDE NONSOLODOPOSCUOLA
Le necessità di supporto ed aiuto nello svolgimento dei compiti scolastici domestici, ma anche la necessità di migliorare la percezione di se stessi nel contesto sociale, oltre a quello di supportare le famiglie, sono i bisogni ai quali il progetto “Nonsolodoposcuola” intende rispondere.
È proprio nel periodo della scuola elementare e media che l’insuccesso scolastico, unito al conseguente abbassamento della propria autostima, aggiunto a giornate improduttive e all’impossibilità di definire un progetto di vita, che matura la dispersione scolastica rinvenibile al termine della scuola secondaria di primo grado. Se a questo si aggiunge la difficoltà di integrarsi nel contesto sociale, la trasgressione e il non rispetto delle regole può sembrare la risposta più semplice al disagio personale. Negli alunni stranieri – numericamente rilevanti – le problematiche legate all’integrazione della famiglia acuiscono in alcuni casi le difficoltà scolastiche e sociali dei ragazzi.

OBIETTIVI DEL PROGETTO
A) “Imparare ad imparare” - Migliorare il rendimento scolastico e della percezione di sé. attraverso la creazione di una rete di supporto alle famiglie costituita da docenti disponibili a supportare gli studenti e le famiglie nel percorso scolastici dei propri figli.
B) “Imparare ad essere” – Proponendo un luogo di incontro e scambio propositivo, riuscire a sviluppare la capacità di aggregazione positiva e di crescita personale.

ATTIVITA’
Il progetto si sviluppa attraverso:
A) Attività di doposcuola: Sostegno nei compiti scolastici domestici, anche con l’utilizzo di supporti didattici specifici per i ragazzi in difficoltà di apprendimento. La logistica è strutturata con 4 ampie stanze, una per ogni materia (materie letterarie, scientifiche, linguistiche e informatiche).
Il progetto ha una durata di dieci mesi da settembre a giugno e si svolge dal lunedì al giovedì dalle ore 15 alle 17.
B) Attività laboratoriali: In questi anni sono stati attivati alternativamente: il laboratorio musicale, il laboratorio linguistico, il laboratorio di creatività manuale e il laboratorio di fotografia.
L’attività dei laboratori è volta allo sviluppo di capacità individuali, all'aggregazione e socializzazione di ciascun allievo all'interno di un gruppo e il perseguimento di un
obiettivo comune con un rafforzamento positivo della percezione di sé. I laboratori vengono svolti nella giornata di venerdì per non compromettere le attività di studio.
C) Genitorialità: E' costante il coinvolgimento dei genitori sia in attività da svolgersi insieme ai propri figli, sia con incontri di gruppo e individuali.
Tali attività hanno permesso a genitori e figli di condividere esperienze e conoscenze.

ALTERNANZA SCUOLA LAVORO
Grazie ad una convenzione stipulata con l'“I.S.I.S Dante Alighieri-Abruzzi-Slataper” di Gorizia, a Nonsolodoposcuola partecipano studenti dei Licei attuando il supporto ai nostri ragazzi secondo il principio della “Peer Education” o “educazione tra pari”; questo permette la trasmissione non solo dei saperi didattici, ma anche di atteggiamenti positivi rispetto alla scuola e al proprio personale progetto di vita.

COLLABORAZIONE CON GLI ISTITUTI COMPRENSIVI FREQUENTATI DAI RAGAZZI
Nel corso di questi anni si è andata sempre maggiormente sviluppando la collaborazione e l'iterazione con i docenti curriculari delle classi frequentate dai nostri ragazzi. Ciò avviene sia attraverso i colloqui personali con i coordinatori di classe, sia con le schede di osservazione compilate dai volontari del doposcuola per ogni ragazzo e che diventano strumento integrativo di conoscenza per i docenti.

Attualmente la gratuità per le famiglie dei servizi offerti da “Nonsolodoposcuola” è possibile grazie al contributo della Curia Arcivescovile (8X1000) e della Fondazione CARIGO di Gorizia.

di attrezzature, strumenti e supporti didattici specifici per le varie attività formative, educative e laboratoriali indirizzate agli studenti e anche alle loro famiglie. Le attività di Nonsolodoposcuola si svolgono presso i locali della “Stella Matutina” di Gorizia, messi a disposizione dalla Curia Arcivescovile.
Tutte le attività fornite ai ragazzi e alle loro famiglie sono gratuite.

BISOGNI AI QUALI RISPONDE NONSOLODOPOSCUOLA
Le necessità di supporto ed aiuto nello svolgimento dei compiti scolastici domestici, ma anche la necessità di migliorare la percezione di se stessi nel contesto sociale, oltre a quello di supportare le famiglie, sono i bisogni ai quali il progetto “Nonsolodoposcuola” intende rispondere.
È proprio nel periodo della scuola elementare e media che l’insuccesso scolastico, unito al conseguente abbassamento della propria autostima, aggiunto a giornate improduttive e all’impossibilità di definire un progetto di vita, che matura la dispersione scolastica rinvenibile al termine della scuola secondaria di primo grado. Se a questo si aggiunge la difficoltà di integrarsi nel contesto sociale, la trasgressione e il non rispetto delle regole può sembrare la risposta più semplice al disagio personale. Negli alunni stranieri – numericamente rilevanti – le problematiche legate all’integrazione della famiglia acuiscono in alcuni casi le difficoltà scolastiche e sociali dei ragazzi.

OBIETTIVI DEL PROGETTO
A) “Imparare ad imparare” - Migliorare il rendimento scolastico e della percezione di sé. attraverso la creazione di una rete di supporto alle famiglie costituita da docenti disponibili a supportare gli studenti e le famiglie nel percorso scolastici dei propri figli.
B) “Imparare ad essere” – Proponendo un luogo di incontro e scambio propositivo, riuscire a sviluppare la capacità di aggregazione positiva e di crescita personale.

ATTIVITA’
Il progetto si sviluppa attraverso:
A) Attività di doposcuola: Sostegno nei compiti scolastici domestici, anche con l’utilizzo di supporti didattici specifici per i ragazzi in difficoltà di apprendimento. La logistica è strutturata con 4 ampie stanze, una per ogni materia (materie letterarie, scientifiche, linguistiche e informatiche).
Il progetto ha una durata di dieci mesi da settembre a giugno e si svolge dal lunedì al giovedì dalle ore 15 alle 17.
B) Attività laboratoriali: In questi anni sono stati attivati alternativamente: il laboratorio musicale, il laboratorio linguistico, il laboratorio di creatività manuale e il laboratorio di fotografia.
L’attività dei laboratori è volta allo sviluppo di capacità individuali, all'aggregazione e socializzazione di ciascun allievo all'interno di un gruppo e il perseguimento di un
obiettivo comune con un rafforzamento positivo della percezione di sé. I laboratori vengono svolti nella giornata di venerdì per non compromettere le attività di studio.
C) Genitorialità: E' costante il coinvolgimento dei genitori sia in attività da svolgersi insieme ai propri figli, sia con incontri di gruppo e individuali.
Tali attività hanno permesso a genitori e figli di condividere esperienze e conoscenze.

ALTERNANZA SCUOLA LAVORO
Grazie ad una convenzione stipulata con l'“I.S.I.S Dante Alighieri-Abruzzi-Slataper” di Gorizia, a Nonsolodoposcuola partecipano studenti dei Licei attuando il supporto ai nostri ragazzi secondo il principio della “Peer Education” o “educazione tra pari”; questo permette la trasmissione non solo dei saperi didattici, ma anche di atteggiamenti positivi rispetto alla scuola e al proprio personale progetto di vita.

COLLABORAZIONE CON GLI ISTITUTI COMPRENSIVI FREQUENTATI DAI RAGAZZI
Nel corso di questi anni si è andata sempre maggiormente sviluppando la collaborazione e l'iterazione con i docenti curriculari delle classi frequentate dai nostri ragazzi. Ciò avviene sia attraverso i colloqui personali con i coordinatori di classe, sia con le schede di osservazione compilate dai volontari del doposcuola per ogni ragazzo e che diventano strumento integrativo di conoscenza per i docenti.

Attualmente la gratuità per le famiglie dei servizi offerti da “Nonsolodoposcuola” è possibile grazie al contributo della Curia Arcivescovile (8X1000) e della Fondazione CARIGO di Gorizia.


LA GINESTRA ONLUS
Piazza San Francesco 1 - 34170 GORIZIA (GO)
Cod. Fisc. 91034400316
laginestra@caritasgorizia.it

Leggi la nostra Privacy Policy e la nostra Cookie Policy